Fernando. Artigiano di azioni luminose e splendide

 12,90

La tua, come la nostra, è stata una vita senza acuti, senza record olimpici. Una vita ordinaria, ma di quell’ordinario originale che riesce soltanto agli artigiani di mani provette e di gusto solido e di buona cultura, capaci di suonare, contemporaneamente e con maestria, diversi strumenti: sposo, padre, nonno, insegnante, sindacalista (ma meglio sarebbe dire cittadino impegnato, informato, responsabile, partecipante). Un polistrumentista con le mani su più tastiere, senza sbagliare un accordo. Rimanendo un punto di riferimento, un amico a cui confidare, una persona tranquilla che non dimentica di prendersi cura dei vicini e dei lontani.

Descrizione

E così, mercoledì non possiamo vederci.
Le parole dell’ultima telefonata di Fernando Bertotti a Emidio Pichelan prendevano atto dell’insediamento tra loro del bicho malo, la malvagia bestiolina che sconvolgeva la quotidianità delle nostre esistenze e il modo di lasciare questo mondo: triste, solitario y final. A Fernando è stato risparmiato lo sfregio del ritorno sulla scena occidentale di un conflitto armato e dell’incubo nucleare che credevano – ingenui, sognatori, stupidi? – espulsi per sempre dall’orizzonte della nostra antica civiltà.
Soffia impetuoso il vento della regressione negli antichi “ismi” e nel sonno della ragione. Ammoniva Primo Levi: È capitato, quindi può capitare di nuovo.
Quella che viene raccontata in queste pagine è la storia di un vir probus et gravis e di due amici che, nel bel mezzo di estremismi muscolari, contaminati dalla follia di Georg Bernard Shaw e di Albert Einstein, destinati a qualcosa di più/ che a una donna ed un impiego in banca, si ostinavano a voler cambiare il mondo e a costruire il Welfare State.
È la storia di un riformismo pragmatico, di una partecipazione democratica e di una mobilità sociale, indotta dalla scuola di massa, ineguagliati nella storia repubblicana.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fernando. Artigiano di azioni luminose e splendide”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This website uses cookies and third party services. Ok