/overview
overview2024-02-19T22:28:11+01:00

CHI SIAMO

overview editore

Parole che illustrano, immagini che raccontano.

proposte autoriali
progetto editoriale
grafica & realizzazione
comunicazione
auto distribuzione e vendite dirette online

CHI SIAMO

Un gruppo di creativi di diverse formazioni, provenienze e generi, che nel tempo, dal 2010, si sono affiancati e alternati all’interno della casa editrice: architetti, grafici, fotografi, comunicatori, storici dell’arte, psicologi, traduttori, insegnanti, curatori d’arte, poeti.
Un gruppo di lavoro che si struttura di progetto in progetto.

COSA CI GUIDA

Nata dal desiderio di due architetti di descrivere con le immagini e illustrare con le parole i cambiamenti del territorio veneto, overview editore ha cambiato pelle dalla sua fondazione nel 2010: la sua attenzione è ora rivolta alla narrazione.

Che sia in forma di prosa (memorialista, saggistica, narrazione) o di poesia (nelle parole di Paola Zan, intesa come spremitura di sé, spremitura che talvolta assume i connotati di una comunicazione urgente, di un dispaccio, come se ciascun componimento fosse un piccolo manifesto, un’epifania personale da condividere…), la parola ora è diventata predominante.

I temi esplorati da overview editore sono l’architettura (Architettura/e , Progetti nel Territorio , Riflessioni , Specchi), la poesia (collana Parole sul Territorio, curata da Paola Zan), la vita raccontata, sia come biografia che come memorialistica (La Memoria nelle Parole); la Mediazione Dialogica (collana La Mediazione Dialogica, a cura di Gian Piero Turchi e Michele Romanelli).
Narrazioni e altri titoli di architettura arricchiscono il catalogo di overview.

Un soggetto che appare trasversale all’interno delle diverse collane è la Scuola: intesa sia come l’organizzato luogo fisico dell’insegnamento, sia come uno degli spazi fisici e relazionali dove si svolge la vita.

ALCUNE
STATISTICHE

#0
FOTOGRAFIE IN UN SOLO VOLUME
0
VOLUMI REALIZZATI DAL 2010
0
NUMERO MEDIO DI PAGINE

VUOI PUBBLICARE UN LIBRO CON NOI?

La vostra storia dell’architettura contemporanea fa impallidire i testi dei mostri sacri? Quel giallo ambientato nella zona industriale abbandonata di Marghera vale mille biblioteche? Una romantica storia d’amore tra due architetti promette di poter popolare tutte le case sfitte del quartiere? Parliamone.

SCRIVI CON NOI
This website uses cookies and third party services. Ok