/, Nuovi progetti, Poesia/Poesia sull’Estinzione: oltre il COVID-19

Poesia sull’Estinzione: oltre il COVID-19

Siamo la specie Attila della globalizzazione. L’Estinzione stato il tema che ci ha spinto a lanciare l’appello per la raccolta delle vostre riflessioni poetiche. Poi è arrivato il coronavirus: ma non sarà lui ad estinguerci. Siamo troppi per essere sterminati. Sarà molto più incisiva l’alterazione delle condizioni climatiche con le sue conseguenze: carestie, inondazioni, l’azzeramento delle risorse di acqua potabile, incendi colossali le cui emissioni contribuiranno ad aggravare la situazione… il collasso degli impianti nucleari obsoleti, con un altro pericolo invisibile: la radioattività, mai passata di moda.

Un virus, non è nemmeno un essere vivente bensì un’entità sub-vitale; una scatoletta fatta di proteine e contenente un frammento di DNA o RNA, che ha il potere di asservire le cellule, quelle sì vere macchine metaboliche, organizzazioni complesse che funzionano come un laboratorio… Virus, forme quiescenti che all’interno di una cellula possono rivoluzionarne le funzionalità, esserne inglobati e cambiarne il genoma che sarà ereditato dalle generazioni future…

Ma quali generazioni future? La nostra presenza come umani non è essenziale per la continuazione della vita sulla Terra, che anzi, senza di noi, si riappropria quegli spazi liberati dal rumore, dalla nostra presenza, dai nostri rifiuti.

La storia delle estinzioni di massa lo racconta chiaramente.

Perché preoccuparsi? E in che modo preoccuparsi?
Come assumersi la responsabilità e contribuire a rallentare questo processo? Ovvero, in che modo preoccuparsene, se vogliamo correre ai ripari? Diffondendo la cultura della Comunanza.
Abbiamo gli strumenti per raccontare il Cambiamento. Non è già questo un grande sollievo?

Fermiamo il comportamento stupido e avido della specie umana/disumana che siamo, un’accozzaglia di esseri arroganti, prima illusi poi disperati!

Mostriamo che la specie umana sa interpretare l’opportunità, per quanto dolorosa, di non rimanere uguale a sé stessa, negli aspetti deteriori e superati, e che procede urgentemente in un divenire caratterizzato da una sensibilità etica ben più auspicabile di qualsiasi obiettivo di ricchezza meramente materiale.

Overview Editore e Paola Zan rinnovano l’invito a questa seconda chiamata alla poesia, per dare voce a coloro che sentono pressante e ineludibile il tema del cambiamento climatico, che secondo la maggioranza degli scienziati porterà all’estinzione della specie umana.
Esprimiamo i sentimenti che ci attanagliano attraverso la poesia: Abbiamo già cominciato a piangere la nostra estinzione.
Poesia sugli Stivali termina con un messaggio di frugalità, un richiamo alla consapevolezza dell’inganno prodotto da questa realtà occupata da vacui consumi che sviliscono. Un invito a fermare la corsa affannosa, e a respirare con la poesia.
Essa trova le parole per tratteggiare i sussulti dell’anima, cui dà respiro e sollievo. Offre soprattutto, come usava nell’antichità, un’occasione preziosa di aggregazione, oggi in forma rinnovata e irrinunciabile.
Poesia è spremitura di sé, dove ciascun componimento diventa un piccolo manifesto, un’epifania personale da condividere (…) una giostra delle proprie visioni, nella loro semplice spontanea successione.
(le citazioni sono tratte da Poesia sugli Stivali, overview editore, 2019).

LA CHIAMATA ALLA POESIA rimane attiva fino a metà settembre; chiediamo a coloro che desiderano partecipare, inviando una loro poesia, di contribuire anche alla realizzazione del volume acquistando in prevendita una (o più) copia/e del volume, al prezzo di 9,90€ cadauna, invece che al prezzo di vendita previsto di 12,90€.

COME PARTECIPARE?
Inviando i testi entro domenica 13 settembre 2020 via e-mail a:
Paola Zan <paola.zan.blog@gmail.com> indicando in oggetto Poesia sull’Estinzione, Nome, Cognome.

COME PRENOTARE una o più copie a 9,90 €/copia:
– presso Paola Zan, via e-mail a <paola.zan.blog@gmail.com>– presso Overview Editore, <info@overvieweditore.com>
Per il pagamento anticipato potete utilizzare:
– PayPal su <info@overvieweditore.com> (indicando Nome, Cognome, Indirizzo a cui spedire le copie);
– scrivere a <info@overvieweditore.com> per farvi inviare gli estremi per il pagamento.

PAOLA ZAN, nata a Ferrara, vive a Milano. Biologa, artista e curatrice di mostre ed eventi poetici. Ha curato le antologie:
Poesia sull’Acqua (P.E.R.O., Milano, 2015)
Poesia sui Sette Vizi (P.E.R.O., Milano, 2017)
Poesia sugli Stivali (overview editore, Padova, 2019)

By |2020-04-19T15:50:27+00:00Aprile 19th, 2020|Arte, Nuovi progetti, Poesia|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

This website uses cookies and third party services. Ok